… la felicità con Internet

 

 

 

www.averevisibilita.it

 

Oggi che il mercato di Internet è maturo anche in Italia

la visibilità permanente sul web

… tanti la cercano e tutti la vorrebbero ma … ??

 

Happy[L1] 

 

vuole offrire una sintetica risposta agli interrogativi che si pone chi cerca la visibilità sul web: l’importanza della visibilità, come ottenerla, come farla, quando farla, dove farla, dove spendere, quanto spendere, a chi rivolgersi, vantaggi e svantaggi, accorgimenti per non avere disillusioni:

 

la pagina visibilità personalizzata    www.networkhappy.it/pagina_visibilita.htm

VISITA www.networkhappy.it/3click.htm - www.paginevisibilita.it

 

____________________ °°° _______________________

 

 

1.     L’importanza della visibilità sul web

Chi vuole essere presente su Internet ha un’ esigenza primaria: la VISIBILITA’ perché solo la visibilità del sito consente di avere contatti, di fare promozioni e di aumentare il volume di affari

Se si dovesse dare una graduatoria alle attività necessarie per avere successo su Internet, indicando in 20 punti gli argomenti e determinandone le priorità, la VISIBILITA’ e tutte le attività alla stessa collegate occuperebbero sicuramente le prime 10 posizioni e a seguire verrebbero gli altri argomenti: la gradevolezza grafica del sito, la semplicità di navigazione, i contenuti, l’aggiornamento continuo, ecc. ecc.

 

2.     Come si ottiene la visibilità sul web:

La visibilità sul web si ottiene con:

a.   la predisposizione del sito per l’indicizzazione nei motori di ricerca evoluti

b.   l’indirizzo URL [L2] del sito correlato alle parole cercate dai navigatori internauti

c.   le “door page[L3] ” per far indicizzare il sito con parole chiave prescelte per essere trovati tramite i motori di ricerca

d.   il “reindirizzamento da un dominio già visibile sul web” - ottenuto in esclusiva - al proprio sito  

e. i “portali tematici” correlati all’argomenti del sito

 

3.     Come fare per avere visibilità sul web

a.   segnalando il sito ai motori di ricerca

b.   partecipando all’asta delle parole chiave [L4] per apparire ai primi posti nei motori di ricerca pagando per ogni click ricevuto, ma solo per il tempo stabilito e nei limiti del budget impegnato

c.   essere presenti sui portali tematici [L5] che risultano costantemente ai primissimi posti dei motori di ricerca, senza alcun pagamento oltre quello della pubblicazione

d.   fare interscambio di link con altri siti web

 

4.     Quando conviene avere la visibilità sul web

- Si dovrebbe riuscire a mantenere sempre la visibilità del sito sul web.

- In certi casi conviene comunque avere una visibilità temporanea purchè immediata, anche se costosa, ad esempio per il lancio di un prodotto o di un servizio

 

5.     Dove avere la visibilità sul web

a.    Motori di ricerca: la visibilità sul web, se fatta tramite i motori di ricerca, deve essere la più diffusa possibile[L6] , quindi non limitata  ad un solo motore di ricerca

 

b.    Portali tematici: la visibilità sui portali tematici garantisce la visibilità su tutti i motori di ricerca perché questi – per fornire una risposta pertinente alle richieste dei navigatori – li indicizzano e li rendono visibili per come si chiamano e non per quanto pagano

 

6.     Dove spendere per avere visibilità

I luoghi virtuali ideali per avere visibilità non sono solo i singoli siti o i portali, ma i network di siti o di portali interconnessi tra di loro che, con una spesa limitata, danno grande e diffusa visibilità sul web anche se le ricerche tematiche sui motori sono varie e diversificate 

 

7.     Quanto spendere per avere visibilità

Per avere visibilità si deve pagare unitariamente poco, molto poco, per ogni luogo virtuale che offre la visibilità [L7] sul web, perché un risultato efficace di visibilità si ottiene solo tramite la sommatoria dei vari luoghi virtuali in cui è pubblicato il sito. Infatti spendere per essere visibili solo su un luogo virtuale può non produrre gli effetti desiderati.

 

8.     A chi rivolgersi per avere visibilità

- Tutti possono partecipare autonomamente ai “borsini delle parole chiave[LDM8] ” offerti dai principali motori di ricerca e gestirne l’operatività

 

- Esistono molte “web agency” che propongono servizi per ottenere visibilità anche con le “door pages” o la gestione del “borsino delle parole chiave” dei motori di ricerca per conto dei clienti o la segnalazione dei siti ai motori di ricerca.

 

- Aziende che in proprio o tramite “web agency” propongono la pubblicità sui portali tematici o sui network di portali tematici o “scambio di link”

 

9.     Vantaggi e svantaggi dei vari sistemi per avere visibilità

 

a- Visibilità con il “borsino delle parole all’asta”

La visibilità dei “siti a pagamento” tramite i “borsini delle parole” nei motori di ricerca può essere immediata ma è efficace solo c’è disponibilità ad aumentare costantemente l’offerta delle parole all’asta per mantenere le prime posizioni.

 

      Vantaggi:

-      l’effetto “visibilità” è immediato

      Svantaggi:

1.   i siti “a pagamento” sui motori di ricerca vengono  pubblicati in alto e/o in fondo pagina (max 3 posizioni evidenziate a colori) e a destra (anche suddivisi in più pagine). Questo per differenziarli dai “siti pertinenti”, cioè quelli che hanno contenuti attinenti le richieste dei navigatori web, che vengono pubblicati nella parte centrale delle pagine 

2.   i navigatori non sono molto propensi a visitare i “siti a pagamento” perché sanno che, avendo questi pagato le parole per apparire, potrebbero trattare argomenti diversi da quelli che stanno cercando. Preferiscono quindi visitare i “siti pertinenti” pubblicati al centro della pagina perché sono più rispondenti agli argomenti cercati

3.   per essere visibili ed ottenere i click al proprio sito si deve stare nella prima pagina dei “siti a pagamento”, altrimenti non serve a niente la presenza, anche se non costa nulla in assenza di click

4.   si devono monitorare continuamente le posizioni ottenute con le parole chiave messe all’asta perché altri potrebbero aver offerto di più determinando la discesa in graduatoria oppure perché il sito non è più visibile perché si è esaurito il budget per i troppi click ricevuti e, in entrambi i casi, si dovrebbe aumentare l’offerta per riapparire e mantenere le posizioni desiderate

5.   i siti nelle prime posizioni rischiano di avere molti “click improduttivi” per tante situazioni non controllabili[LDM9] 

6.   si rimane visibili solo e finchè non si verificano le seguenti condizioni:

       il tempo prederminato non è scaduto, ma questo purchè:

       non risulti esaurita la somma giornaliera stanziata per i clic al sito - rapportata al valore di ogni click - perchè, come detto, il budget stanziato potrebbe esaurirsi presto per l’aumento dell’offerta se si vuole rimanere visibili nelle prime posizioni

       l’esaurimento della somma mensile stanziata come per quella giornaliera

       la cessazione della partecipazione al “borsino delle parole”

 

b- Visibilità con la presenza sui “portali tematici”  

 

Premesse fondamentali sono:

-   trovare i portali giusti dove fare pubblicità, cioè quelli che sono attinenti l’argomento per il quale si vuole avere visibilità sul web

-   non scegliere il pagamento “pay per click” perché il più delle volte produce “click improduttivi” che costano comunque

  

  Vantaggi:

1.   La visibilità dei “portali tematici”, una volta raggiunta la posizione in vetta all’elenco dei siti segnalati dai motori di ricerca, rimane   pressoché stabile nel tempo, senza limitazioni.

2.   Il costo, se non si sceglie il “pay per click”, risulta ben definito in una somma mensile prefissata

3.   Pagando una sola volta si ottiene la visibilità su molteplici motori di ricerca

4.   Il costo è certamente inferiore ad altri sistemi di pubblicità e visibilità sul web perché se i nomi dei portali sono realmente corrispondenti al tema degli argomenti dagli stessi trattati, non si paga nulla per essere indicizzati dai motori di ricerca

5.   Se la pubblicità si effettua sui network di portali tematici, l’effetto “visibilità” si amplifica oltre quello già ottenibile con la presenza sui molteplici motori di ricerca.

 

  Svantaggi:

1.   I portali tematici, se ancora non sono stati segnalati ai motori di ricerca perché privi di contenuti, anche se sono attivati, possono risultare ai primi posti delle ricerche dopo un periodo di 30-60 giorni dalla segnalazione ai motori.

2.   Il portale che ha raggiunto le posizioni in testa alla graduatoria potrebbe perdere qualche posizione se questo non viene cliccato per lungo tempo (page rank)

10. Accorgimenti per non avere costose disillusioni

 

a-   per la partecipazione ai “borsini delle parole chiave” bisogna fare molta attenzione per “non avere spiacevoli sorprese economiche”.

Si consiglia di usare i seguenti accorgimenti sull’accettazione delle condizioni contrattuali “on line”, anche in considerazione che per partecipare si deve accettare anticipatamente il pagamento immediato con carta di credito:

1-  leggere attentamente le condizioni contrattuali, prima di accettarne la validità giuridica con INVIO 

2-  fissare un budget economico massimo giornaliero, oltre il quale si devono bloccano i click giornalieri

3-  fissare un budget economico massimo mensile, oltre il quale si devono bloccare i click mensili

4-  fissare un periodo predeterminato, oltre il quale si deve interrompere automaticamente il contratto.

 

b-  per la pubblicazione del sito sui “portali tematici”:

 

1-   ottenere quale condizione contrattuale che “il saldo del pagamento del servizio di visibilità del sito” venga effettuato solo dopo averne verificata  l’avvenuta pubblicazione sul web del portale o dei portali. Si può riconoscere solo un acconto nella percentuale d’uso se viene realizzata una spesa d’impianto, ad esempio per realizzare un banner personalizzato.

 

 

 11- Cosa offre il Progetto Happy per dare visibilità sul web

 

      Il progetto Happy comprende un network di centinaia di portali tematici, visibili cliccando qui, che hanno le seguenti caratteristiche:

 

a.   gli indirizzi URL dei domini corrispondono agli argomenti cercati dai navigatori internauti

b.   ogni portale, al suo interno, tratta argomenti tematici che hanno stretta correlazione con la sua denominazione URL

c.    ogni portale ospita siti di aziende la cui attività è attinente con l’argomento del portale

d.   tutti i portali – diversificati in numerosi argomenti - sono riconducibili al capofila www.happy.it e formano un grandissimo network che, al suo interno, comprende altri network di portali tematici aventi, ognuno, un capofila collegato funzionalmente a tanti portali dello stesso argomento.

Questo significa che quando un portale tematico viene raggiunto  sul web perché il navigatore sta cercando quell’argomento, lo stesso riconduce comunque al network tematico di cui fa parte e che comprende altri portali diversi nella denominazione ma collegati allo stesso argomento. Alcuni esempi di network di portali tematici:

 

      Network dei viaggi: il capofila è www.organizzaviaggio.it – alcuni portali tematici funzionalmente correlati sono: www.viaggicrociera.it  www.prenotazionecrociere.it (redirect) - www.prenotaalbergo.it  www.hotelsworld.it   www.alberghidiroma.itwww.alberghiitalia.it www.serviziautonoleggio.it  - www.prenotazionivolo.it

 

       Network dell’abbigliamento: il capofila è www.vestirebene.it – alcuni portali tematici funzionalmente correlati sono:

www.abbigliamentoitalia.itwww.e-scarpe.it -  www.scarpeitalia.it - www.modabambini.it  www.e-biancheriaintima.it (redirect) www.stilistimoda.it 

 

       Network delle cartolibrerie e dell’ufficio:

il capofila è www.cartolibrerieitaliane.it – alcuni portali tematici funzionalmente correlati sono: www.prodottiscuola.itwww.calcolatrici.it www.fornitureuffici.com  www.forniturecancelleria.itwww.librerieitaliane.it www.prodotticartotecnici.it  www.macchineufficio.com  www.pennesfera.it  www.mobiliufficio.comwww.arredamentouffici.itwww.serviziufficio.it  www.strumentiscrittura.itwww.pennedacollezione.it   

    

      I portali del network Happy, per le suddette caratteristiche offrono i seguenti vantaggi:

 

a-   risultano sempre ai primi posti dei motori di ricerca perché:

-          i nomi dei portali corrispondono agli argomenti ricercati dai navigatori internauti – vedi www.happyportali.it

-          gli argomenti trattati hanno attinenza con la denominazione dello stesso portale

-          i link con siti esterni hanno correlazione con l’argomento del portale

Tutto questo garantisce ai navigatori di trovare comunque, nei portali tematici Happy, l’attinenza con gli argomenti cercati tramite i motori che, per questo, li rendono subito visibili nelle ricerche.

b-   risultano sempre e costantemente visibili su numerosi motori di ricerca perché essendo realmente tematici, aiutano gli stessi motori di ricerca a fornire ai navigatori gli argomenti cercati

c-   sono visibili su tanti motori di ricerca perché questi li indicizzano e li rendono visibili per il nome ed i contenuti tematici e non perché pagano per avere visibilità

d-   per apparire ai primi posti delle ricerche con i motori non devono pagare nulla

e-   costano meno di qualsiasi altra forma di pubblicità e visibilità sul web proprio perché non pagano il posizionamento nei motori di ricerca

f-    la pubblicazione dei portali sui motori di ricerca avviene nello spazio destinato ai siti o portalipertinenti[L10] , a quelli cioè che trattano gli argomenti realmente rispondenti a ciò che cercano gli internauti.

g-   è possibile raggiungere i portali anche senza usare i motori di ricerca semplicemente scrivendo l’URL con le parole comuni identificative dell’argomento. Esempi: www.fioriartificiali.itwww.saporilazio.it www.spine.itwww.venditaimmobili.itwww.prodottiscuola.itwww.curadelcorpo.itwww.artigianiitaliani.itwww.cittaitaliane.it

h-    a seguito della segnalazione dell’attivazione ai motori di ricerca, i portali del network Happy raggiungono stabilmente le prime posizioni nelle ricerche formulate con le stesse parole dell’indirizzo URL in tempi che, normalmente, non superano i 30 – 60 giorni

i-     è possibile trovare subito i portali ai primissimi posti delle ricerche se, come fanno i navigatori esperti, le ricerche si effettuano parlando lo stesso linguaggio di Internet: parole minuscole scritte unite, senza spazi, accenti o apostrofi – Esempi: fioriartificiali – saporilazio – venditaimmobili – cittaitaliane, ecc.  

Questo accelera le ricerche perché i siti appaiono subito in quantità limitata, ma è proprio questo il grandissimo vantaggio perché:

-          i siti risultanti sono veramente rispondenti agli argomenti cercati

-          la ricerca è più rapida ed immediata.

Solo se non si è soddisfatti delle risposte ottenute, si può allargare la ricerca tramite i motori, scrivendo le parole con spazi, accenti, apostrofi ed altro.

 

      La visibilità ai siti ospiti dei portali viene data con la pubblicazione dei “cartelloni multimediali[L11] Ó  nelle parti centrali delle pagine dei portali o con “banner” nelle parti laterali. I “cartelloni multimediali” Ó sono un’ altro prodotto esclusivo del progetto Happy perché consentono di ricreare sul web – in unico insieme -  le stesse azioni pubblicitarie realizzate con i sistemi tradizionali: pubblicazione nei portali tematici di cartelloni simili a quelli stradali che, all’interno, possono contenere spot video ed audio [L12] come quelli realizzati sulla radio e sulla televisione – www.cartelloni.it

 

Alcuni esempi di cartelloni multimediali pubblicati sui portali tematici:

-          cartellone multimediale quadrato[L13]  (f.to mini) pubblicato su un  portale alimentare + link a “cartellone multimediale” f.to maxi

-          cartelloni multimediali rettangolari[L14]  (f.to mini) pubblicati sui portali delle forniture uffici+ link a “cartelloni multimediali” f.to maxi

 

I prezzi e le condizioni per la realizzazione dei cartelloni e la pubblicazione nel tempo sui portali tematici sono visibili su www.cartelloni.it

 

       Happy, inoltre, mette a disposizione alcuni suoi portali tematici per fare il reindirizzamento (redirect) al sito dell’utente che beneficerà di un’ immediata visibilità e di aumento del traffico – vedi esempi:

www.sportitalia.itwww.prenotazionecrociere.itwww.e-biancheriaintima.it

  

 

Happy ti invita a provare i suoi progetti di visibilità:

 

per vedere i portali tematici Happy, clicca

oppure visita www.happyservizi.it/documenti/Hd/Hd010-indice_portali_tematici_Happy.htm

 

per vedere tutti i progetti Happy, clicca

oppure visita conosci i progetti Happy sulla Home Page di www.tuttopromozioni.it

 

 ____________________________________________°°°°°_____________________________________________

 

 

Contatti per avere informazioni gratuite e senza impegno:

clicca per chiedere informazioni

 

Luigi Del Marro

cell. 335/678.30.78

email: l.delmarro@happy.it

 


 [L1]

    

 [L2]ricerca mirata sempre più effettuata dai navigatori esperti che  senza i motori di ricerca e parlando lo stesso linguaggio di Internet senza accenti, apostrofi e spazi,  partono dalla ricerca scrivendo le parole desiderate direttamente con gli indirizzi URL per poi eventualmente allargarla con i motori di ricerca, se non trovano cosa cercano

 [L3]in questo momento le “door pages” ed i “redirect ai siti” non sono graditi, da alcuni importanti motori di ricerca, quindi non rese visibili,  perché sono considerate  concorrenti del sistema “parole all’asta”

 [L4]servizio tramite Google, Yahoo, MSN ed altri

 [L5]portali denominati con parole correlate agli argomenti cercate dai navigatori internauti

 [L6]La visibilità deve essere diffusa sui vari motori di ricerca perché ogni navigatore inizia la navigazione da un “certo motore” che potrebbe essere diverso da quello dove si è fatta la pubblicità o acquistate le parole all’asta

 [L7]Portali, motore di ricerca, altri siti di terzi

 [LDM8]

Borsini di parole chiave su:

Google con “AdWords”

Yahoo con “Search marketing”

MSN con “Live search”

 [LDM9]Anche se i motori di ricerca fanno controlli severi, purtroppo non si possono evitare click improduttivi che comunque costano,  da parte di terzi  che “cliccano” o “fanno cliccare” da diversi  computers  - per non lasciare tracce - per “esaurire il budget giornaliero dei competitors” oppure per far ricavare una parte delle commissioni riconosciute a chi ospita le parole all’asta nel proprio sito tematico attinente le stesse parole, per promuoverne  i click ai siti paganti per la pubblicità

 [L10]“siti pertinenti”

 [L11]

cartellone multimediale

 [L12]spot video+audio

 [L13]cartellone quadrato

cartellone quadrato  maxi

 [L14]cart. rettangolare